Un nuovo progetto di sviluppo turistico della Valle Cervo

IL PROGETTO

Nella Valle Cervo  questo progetto mira al recupero della storia e delle tradizioni locali.

Il torrente Cervo, che solca l’omonima Valle, è l’elemento di congiunzione tra i comuni di Rosazza e Miagliano, passando per Campiglia Cervo e Sagliano Micca. Il torrente ha conosciuto e racconta storie di uomini e di donne, che nella Valle hanno vissuto, lavorato e anche emigrato. Sulle rive del Cervo sono sorte fabbriche per lavorare la lana; gli abitanti hanno estratto dalle locali cave di sienite nel tempo la pietra per costruire case, borghi, ponti e fontane… Tutte “storie di lavoro, di pietra e di lana” che meritano di essere recuperate e raccontate nella cornice della Valle dell’Acqua.

Le finalità del progetto, che si svilupperà in tre anni, sono il recupero della storia e delle tradizioni locali, con particolare riferimento alla parentesi industriale ed operaia della Valle Cervo, attraverso una pluralità di proposte  che vanno da quella culturale “tradizionale” (musei, eventi, mostre, spettacoli, laboratori…) a “forme nuove di coinvolgimento del pubblico” (passeggiate tematiche con teatro dal vivo), al turismo outdoor (dai sentieri mountain bike dell’Oasi Zegna, ai sentieri escursionistici dell’alta Valle, ai siti d’arrampicata di Rosazza), alla scoperta dell’agroalimentare della Valle.

Vuoi ricevere aggiornamenti ed offerte sui prodotti delle Alpibiellesi?

Vieni a conoscere le Alpi Biellesi