La Valle dell’acqua:  progetto di sviluppo turistico della Valle Cervo

Il torrente Cervo, che solca la valle, è l’elemento di congiunzione tra i comuni della Valle:.

Ha conosciuto e racconta storie di uomini e di donne, che hanno vissuto, lavorato e anche emigrato.

Lungo le sue rive sono sorte fabbriche per lavorare la lana e, sui suoi fianchi nelle locali cave di sienite, gli abitanti hanno estratto  la pietra per costruire case, borghi, ponti e fontane.

Tutte “storie di lavoro, di pietra e di lana” che meritano di essere recuperate e raccontate nella cornice della Valle dell’Acqua.

Nella Valle Cervo  questo progetto mira al recupero della storia e delle tradizioni locali.

GLI EVENTI

La Valle dell’acqua: un contenitore coinvolgente di eventi, tra esperienze sul territorio e cultura locale, che si propone a turisti e visitatori

in un intero week end, da 21 a 23 giugno 2024

L’evento si aprirà venerdì 21 giugno alle ore 21.00 (in replica domenica 23) con la proiezione del film “Darreire l’Ourisont – Oltre l’orizzonte”, in cui Tavo Burat interpreta sè stesso al fianco della piccola comunità di Coumboscuro (Alpi di Cuneo).

Sabato 22 giugno dalle 9,30 l’evento entrerà nel vivo

Nel corso della giornata a Tollegno, Sagliano e Andorno si alterneranno le visite guidate in azienda a Lane Cervinia, Caseificio Mazzuchetti, Vella Graniti e Roberto Rosetta.

Sarà possibile partecipare al tour completo oppure decidere l’itinerario preferito.

A Campiglia Cervo, per chi preferisse le escursioni, alle 9,30 e alle 15,30 partiranno due passeggiate guidate da Campiglia Cervo al Santuario di San Giovanni.

Nel corso della giornata (con orari di apertura consultabili dal programma sul sito dell’evento) a Sagliano, Andorno e Miagliano saranno rispettivamente visitabili le mostre: “LiberArt”, “Gli anni d’oro del Ferragosto andornese” e “Storie di pecore e di lana e la fabbrica della valle”.

Alle 21, a Rosazza, la giornata si concluderà con il concerto e spettacolo teatrale “Picapère”.


Domenica 23 giugno, al mattino, dalle 7,30 alle 13 si svolgerà il secondo tour del Casto in e-bike (con iscrizione obbligatoria)

A Campiglia, si potrà visitare il mercatino “La Valle dell’acqua”.

Nel corso della giornata, poi, a Sagliano dalle 14,30 alle 16,30 si potrà partecipare ad una passeggiata culturale che prende il nome di “1866 l’anno sbagliato, da Pietro Micca al Barocco”

Nell’anfiteatro di Miagliano, dalle 17,30 si potrà assistere al concerto “Storie di Piazza” con il gruppo tutto al femminile “Stand Up”.

Tra sabato e domenica sarà inoltre possibile visitare mostre e cellule ecomuseali: “Ecozoica” a San Giovanni e poi i musei Soms e Scuole Tecniche a Campiglia, Casa Museo Alta Valle Cervo a Rosazza, Villaggio Operaio e Lanificio Botto a Miagliano e Casa natale di Pietro Micca a Sagliano.

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutte le novità sull’ospitalità, gli eventi e le esperienze da vivere nel nostro territorio

Iscriviti